:: SOCIETÀ ::
Un finesettimana tra i mercatini natalizi del Trentino - Alto Adige

Stampa articolo
Andrea Lijoi

31-12-2017

Gli stand degli street food (al barbarismo anglofono non si sfugge!) in salsa casareccia sono i più affollati nei mercatini di Natale di Trento e Bolzano. La gente si accalca ai banchi del vin brulé e a quelli con i piatti tipici locali caldi, complice anche il freddo intenso durante il ponte dell'Immacolata. Domenica 10 infatti è arrivata la neve.
A Trento c'è ancora un po' di sole prima del tramonto e si approfitta per visitare il mercatino della piazza centrale più vicina, soffermandosi ad ammirare gli oggetti dell'artigianato locale ed i rinomati prodotti dell'enogastronomia, in un effluvio di profumi che provengono dal vicino stand dove si preparano i canederli da consumare sui predisposti trespoli in brodo o con il burro fuso o da portare a casa per la cena.
L'appuntamento per la cena in un ristorante tipico, organizzata dagli amici trentini, non può sfuggire al rito dell'aperitivo in terra di eccellenza nella produzione vitivinicola. Appena dopo il piacevole incontro con Angela e Gianni, dopo qualche anno che non ci vedevamo, siamo perciò andati in un tempio delle bollicine dove abbiamo gustato vari vini-spumante, tra Ferrari e altre pregevoli cantine. Abbiamo così affrontato il freddo con una passeggiata nelle vie illuminate a festa del centro per essere pronti per la cena, durante la quale ad accompagnare le prelibatezze della cucina trentina non poteva mancare un buon bicchiere di Teroldego Rotaliano.
Venerdì lo dedichiamo a rivisitare il Castello del Buonconsiglio, tuffati fra le vestigia della Trento dello storico Concilio, la magnifica Piazza Duomo con la Cattedrale di San Vigilio del 1300, i resti della Tridentum romana, e a scoprire meravigliati il nuovo Museo delle Scienze, il MUSE, realizzato da Renzo Piano insieme al bel quartiere delle Albere che lo circonda. A sera, però, prima di andare a cena da Angela per gustare i suoi canederli, con Gianni visitiamo in un'altra piazza un mercatino dove è un'impresa addentrarsi, tanta è la folla di avventori soprattutto fra gli stand enogastronomici, con una moltitudine di giovani che sembrano liberati per il momento dall'alienazione dello smartphone a favore del bicer de vin e della luganega con polenta fumanti.
Sabato decidiamo di andare a visitare i mercatini di Bolzano e rivedere al ritorno gli amici per un'ultima cena "trentina". I viali del centro di Bolzano sono letteralmente bloccati dalla gente assiepata negli stand posti in ambo i lati, senza soluzione di continuità. Si trova di tutto. Non si può non approfittare ed acquistare gli oggetti particolari dell'artigianato altoatesino per fare i regali di Natale. Anche qui c'è il pienone presso gli stand enogastronomici all'ora di pranzo. Con Michela, comunque, riusciamo ad avere miracolosamente un tavolo alla Forst per mangiare il gulasch insieme alla nota birra. Tornati a Trento per cena troviamo il centro pieno dappertutto di bancarelle e stand insediatisi in anticipo, come lì è tradizione, per la festa di Santa Lucia.
Domenica riprendiamo il treno per tornare a Roma, quando inizia a nevicare.
Buon Natale!


Pontediferro.org Il settimanale della Capitale. Notizie dal Municipio XI e dal quartiere Marconi di Roma
Politica | Societą | Economia | Esteri | Scienza e cultura | Cittą e quartiere | Attualitą | Confronti | Calandrino | Lettere | Galleria fotografica

Testata registrata presso il Tribunale di Roma Nr. 448/2002 del 23/07/2002 - Anno di fondazione: 2002 - Pubblicato a Roma, via E. Barsanti, 25
Direttore: Giorgio Frasca Polara
Proprietario: Giuseppe Visone - Webmaster: Emiliano Antonelli, Giuseppe Visone, Marco Stirparo